Font Size

SCREEN

Layout

Menu Style

Cpanel

Fino al 28 febbraio: borse di studio INPS “Supermedia”

L’INPS – gestione relativa all’EX INPDAP e all’ex ENAM – ha emanato un bando per l’assegnazione di borse di studio per la frequenza delle scuole secondarie di primo e di secondo grado per  i figli e gli orfani dei dipendenti e dei pensionati della Pubblica Amministrazione iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici e alla Gestione Magistrale.

La borsa di studio è concessa a sostegno degli studi, in favore di giovani meritevoli; pertanto il primo criterio su cui si fondano l’ammissione al concorso e l’elaborazione della graduatoria è la votazione ottenuta al termine dell’anno scolastico 2012/2013: la votazione minima per l’accesso al concorso è di almeno di 9 decimi per l’ultimo anno delle scuole secondarie di primo grado, 8 decimi per i primi quattro anni della scuola secondaria di secondo grado, 80 centesimi per il conseguimento del diploma. Il valore delle borse di studio varia da 750 a 1000 euro.  Le domande devono essere trasmesse esclusivamente on line (www.inps.it) dal genitore iscritto in servizio o in quiescenza (in qualità di titolare/richiedente) o dal genitore superstite o dal tutore (in qualità di richiedenti) e, nel caso di concorrente maggiorenne (alla data di presentazione della domanda), dal medesimo studente (in qualità di richiedente/beneficiario), entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 28 febbraio 2014. Sul sito dell’INPS è possibile scaricare il bando completo con l’indicazione dei requisiti da possedere per concorrere alle borse di studio e le modalità di compilazione delle domande.

Notizia tratta da Tuttoscuola